Archivi autore: vanessaroghi

Il PCI e la scuola – Rodari, la scuola, i genitori

Quando Gianni Rodari inizia ad occuparsi teoricamente di scuola lo fa come giornalista del quotidiano “l’Unità”, è il 1947. La sua esperienza di maestro si è infatti esaurita nei primi anni della Seconda guerra mondiale, è poi venuto l’impegno come

Il PCI e la scuola – Rodari, la scuola, i genitori

Quando Gianni Rodari inizia ad occuparsi teoricamente di scuola lo fa come giornalista del quotidiano “l’Unità”, è il 1947. La sua esperienza di maestro si è infatti esaurita nei primi anni della Seconda guerra mondiale, è poi venuto l’impegno come

Un invito a organizzarsi

Ricordo che mentre lo scrivevano ho discusso varie volte, per interi pomeriggi, con don Lorenzo e i suoi scolari, consigliando di essere un tantino più politici con gli insegnanti. Facevo osservare che un minimo di rinnovamento educativo si avrà solo

Un invito a organizzarsi

Ricordo che mentre lo scrivevano ho discusso varie volte, per interi pomeriggi, con don Lorenzo e i suoi scolari, consigliando di essere un tantino più politici con gli insegnanti. Facevo osservare che un minimo di rinnovamento educativo si avrà solo

/ PCI

Cent’anni di passioni dentro e fuori il Partito comunista italiano

Il 21 gennaio 1921 a Livorno, da una scissione del Partito socialista italiano, nasce il Partito comunista d’Italia (Pcd’I), sezione italiana dell’Internazionale comunista. Lo fondano, tra gli altri, Amadeo Bordiga, Antonio Gramsci, Umberto Terracini, Nicola Bombacci e rappresenta il nucleo

/ PCI

Cent’anni di passioni dentro e fuori il Partito comunista italiano

Il 21 gennaio 1921 a Livorno, da una scissione del Partito socialista italiano, nasce il Partito comunista d’Italia (Pcd’I), sezione italiana dell’Internazionale comunista. Lo fondano, tra gli altri, Amadeo Bordiga, Antonio Gramsci, Umberto Terracini, Nicola Bombacci e rappresenta il nucleo

Per una didattica degli errori

Giocondo Corcontento, falegname di talento, è un vero tesoro, ha un carattere d’oro: pacione pacioccone, gentile e cordiale con ogni sorta di persone. Il suo segreto? Eccolo in una parola: egli s’arrabia sempre con una «b» sola… Così nessuno si

Per una didattica degli errori

Giocondo Corcontento, falegname di talento, è un vero tesoro, ha un carattere d’oro: pacione pacioccone, gentile e cordiale con ogni sorta di persone. Il suo segreto? Eccolo in una parola: egli s’arrabia sempre con una «b» sola… Così nessuno si

Rodari non è un poeta innocuo che piace a tutti. Ed è un bene

Mi è capitato recentemente, parlando con un amico che si occupa di letteratura per l’infanzia, di sentirmi dire: “sai a me proprio Gianni Rodari non piace. Sarà che me lo hanno fatto leggere da bambino come fosse il vangelo, ma

Rodari non è un poeta innocuo che piace a tutti. Ed è un bene

Mi è capitato recentemente, parlando con un amico che si occupa di letteratura per l’infanzia, di sentirmi dire: “sai a me proprio Gianni Rodari non piace. Sarà che me lo hanno fatto leggere da bambino come fosse il vangelo, ma

L’ottimismo cosmico di Gianni Rodari

Dal primo giorno dell’epidemia, il nome di scrittore che ha circolato di più in rete è stato, senza dubbio, quello di Gianni Rodari: gruppi di lettura ad alta voce, maratone di poesie, favole al telefono, iniziative individuali diffuse sui social.

L’ottimismo cosmico di Gianni Rodari

Dal primo giorno dell’epidemia, il nome di scrittore che ha circolato di più in rete è stato, senza dubbio, quello di Gianni Rodari: gruppi di lettura ad alta voce, maratone di poesie, favole al telefono, iniziative individuali diffuse sui social.

La strage di Bologna aspetta ancora il lavoro degli storici

“Ho un ricordo fotografico di quel giorno. Ero conduttore del treno. Bigliettaio. Dovevo essere di turno a Cremona ma mi spostarono a Bologna. Tutti i treni erano in ritardo. Alle 10.24 ero vicino alla sala d’aspetto. Il capotreno fischia. La

La strage di Bologna aspetta ancora il lavoro degli storici

“Ho un ricordo fotografico di quel giorno. Ero conduttore del treno. Bigliettaio. Dovevo essere di turno a Cremona ma mi spostarono a Bologna. Tutti i treni erano in ritardo. Alle 10.24 ero vicino alla sala d’aspetto. Il capotreno fischia. La

Gianni Rodari, un meraviglioso intellettuale

Gianni Rodari muore a Roma il 14 aprile 1980. È stato ricoverato pochi giorni prima, il 10 aprile, per un intervento alla gamba sinistra dovuto all’occlusione di una vena. Racconta Julia Dobrovolskaja, la sua traduttrice russa che lo va a

Gianni Rodari, un meraviglioso intellettuale

Gianni Rodari muore a Roma il 14 aprile 1980. È stato ricoverato pochi giorni prima, il 10 aprile, per un intervento alla gamba sinistra dovuto all’occlusione di una vena. Racconta Julia Dobrovolskaja, la sua traduttrice russa che lo va a

LA SCUOLA DELLA FANTASIA, OVVERO: QUANTO CI MANCA GIANNI RODARI

Il 14 aprile 1980 moriva Gianni Rodari, aveva appena 60 anni. Era entrato in ospedale per un’operazione facile all’apparenza. Poco tempo prima aveva scritto a Carlo Carena, collaboratore dell’Einaudi: «Caro Carena, oggi ho accompagnato mia moglie in clinica per un’operazione

LA SCUOLA DELLA FANTASIA, OVVERO: QUANTO CI MANCA GIANNI RODARI

Il 14 aprile 1980 moriva Gianni Rodari, aveva appena 60 anni. Era entrato in ospedale per un’operazione facile all’apparenza. Poco tempo prima aveva scritto a Carlo Carena, collaboratore dell’Einaudi: «Caro Carena, oggi ho accompagnato mia moglie in clinica per un’operazione

La torta di Hitler o della banalizzazione del male

Prendiamo una classe, una prima superiore. Una città del centro-nord. Solide tradizioni democratiche, scuole senza particolari problemi. Una festa di compleanno organizzata in una pizzeria. Al momento della torta il festeggiato dice: «Vi ho preparato una sorpresa per il giorno della

La torta di Hitler o della banalizzazione del male

Prendiamo una classe, una prima superiore. Una città del centro-nord. Solide tradizioni democratiche, scuole senza particolari problemi. Una festa di compleanno organizzata in una pizzeria. Al momento della torta il festeggiato dice: «Vi ho preparato una sorpresa per il giorno della